METALMECCANICI: UILM, INSUFFICIENTE OFFERTA UNIONMECCANITA DI 58 EURO
METALMECCANICI: UILM, INSUFFICIENTE OFFERTA UNIONMECCANITA DI 58 EURO

Roma, 23 mar. (Adnkronos) - “Ci hanno offerto 58 euro; si tratta di una proposta insufficiente e contraddittoria”. Questo il giudizio del segretario nazionale della Uilm, Luca Colonna, a termine del secondo incontro che si e’ tenuto tra Fim, Fiom, Uilm e Unionmeccanica-Confapi per il rinnovo del biennio economico dei metalmeccanici dipendenti da imprese Unionmeccanica (circa 400.000 addetti per 20.000 aziende interessate). Nel corso dell’incontro, si spiega in una nota, l’Unionmeccanica ha descritto la situazione delle imprese rappresentate, caratterizzata da crisi anche nelle aree economicamente sviluppate del Paese e dagli effetti della debolezza del dollaro rispetto all’euro che erode la competitivit dei prodotti. Per questi motivi, l’Unionmeccanica ha avanzato un’offerta economica di 58 euro calcolata tenendo conto dell’inflazione programmata e sottraendo a questa uno 0,5% a titolo di inflazione importata.

“Tale proposta, assolutamente inadeguata sia sotto il profilo quantitativo che sotto quello qualitativo, – secondo Colonna- insufficiente e perfino contraddittoria. Sono stati due i contratti del settore che sono stati rinnovati senza far riferimento all’inflazione programmata”. All’offerta posta dalla parte datoriale si e’ accompagnata una disponibilita’ concreta a trattare e ad approfondire la situazione dell’industria metalmeccanica, in particolare di quelle piccola e media. Le parti, quindi, hanno ritenuto “utile proseguire nel confronto” in un incontro fissato per il 20 aprile.

(Sec-Sim/Ct/Adnkronos)