PORTI: TRIESTE, IMPEGNO REGIONE FRIULI PER ISTANZE POTENZIAMENTO DELL''ARSENALE TRIESTINO'
PORTI: TRIESTE, IMPEGNO REGIONE FRIULI PER ISTANZE POTENZIAMENTO DELL''ARSENALE TRIESTINO'
PRESENTATA A SONEGO E BERTOSSI AZIENDA, IMPORNTATI CONTRATTI IN VISTA

Trieste, 23 mar. (Adnkronos) - La Regione Friuli Venezia Giulia ha espresso oggi il suo impegno alla creazione di un tavolo di lavoro che coinvolga l’Autorita’ portuale e serva a dar risposte alle istanze del Nuovo Arsenale Triestino, una struttura che, rileva l’assessore regionale alle Attivita’ produttive Enrico Bertossi,’’nel contesto industriale di Trieste, fatto di luci ed ombre, e’ una luce da tenere accesa e potenziare’’. Due bacini, officine di carpenteria, tubisteria e salderia, 150 dipendenti cui se ne aggiungono normalmente un altro centinaio appartenenti all’indotto, un’area occupata di 60 mila metri quadri. Ma anche lavoro e contratti con armatori statunitensi, inglesi ed olandesi che hanno portato alla definizione di un piano di investimenti di 13,8 mln di euro.

E’ questa l’attuale realta’ dell’Arsenale, nato da una costola della Cantieri navali Cartubi, visitato oggi da Bertossi assieme all’assessore regionale ai Trasporti Lodovico Sonego, all’ad di Friulia Michele Degrassi e all’industriale Andrea Pittini. Fra i programmi futuri illustrati dalla dirigenza dell’azienda anche la sottoscrizione, a giorni, dell’impegno per la realizzazione di un traghetto di 140 metri, un’impresa che richiedera’ maestranze specializzate sia locali che provenienti dal resto del Paese e dall’estero. (segue)

(Neb/Gs/Adnkronos)