TERNA: DA ENEL OK A MEMORANDUM CESSIONE 30% A CDP PER 1,3 MLD (2)
TERNA: DA ENEL OK A MEMORANDUM CESSIONE 30% A CDP PER 1,3 MLD (2)

(Adnkronos) - In base alle previsioni del Memorandum, che regola i contenuti essenziali del contratto di compravendita che sar definito tra le parti, Enel trasferir a Cdp una partecipazione significativa in Terna, per un quantitativo massimo di 600 milioni di azioni (corrispondenti al 30% del capitale sociale). Attualmente Enel possiede 1 miliardo di azioni Terna, pari al 50% del capitale sociale. Il corrispettivo, si legge nella nota, sar fissato sulla base di un meccanismo, concordato tra le parti nel MoU, i cui termini essenziali sono i seguenti: il valore di riferimento per azione risulta pari alla media ponderata dei prezzi ufficiali dell’azione Terna registrati nei 30 giorni di borsa aperta antecedenti il 16 febbraio 2005 (data di riferimento del MoU); il corrispettivo finale sar determinato in base a un meccanismo di aggiustamento, che terr conto della media ponderata dei prezzi ufficiali dell’azione Terna registrati antecedentemente al trasferimento della partecipazione da Enel a Cdp.

Tale corrispettivo, inoltre, includer una maggiorazione del 3% a titolo di premio l’aggiustamento cos calcolato non potr comunque comportare una variazione del valore di riferimento oltre un cap e un floor di variazione prestabiliti, salvo una franchigia fino a concorrenza della quale il valore di riferimento rimarr invariato. Qualora il trasferimento della partecipazione intervenga dopo lo stacco della cedola relativa al saldo del dividendo Terna dell’esercizio 2004, il cui pagamento previsto per il 26 maggio prossimo, il meccanismo di aggiustamento prevede che il prezzo dell’azione Terna preso a riferimento venga depurato dell’ammontare del dividendo distribuito.(segue)

(Sec/Col/Adnkronos)