UE: JUNCKER, APERTURA DEI SERVIZI MA NO A DUMPING SOCIALE
UE: JUNCKER, APERTURA DEI SERVIZI MA NO A DUMPING SOCIALE

Bruxelles, 23 mar. - (Adnkronos/Aki) - Il primo ministro del Lusseburgo, nonche’ ministro delle Finanze, Jean-Claude Juncker, sulla stessa linea dei colleghi francesi e tedeschi, spinge per un’apertura dei mercati e dei servizi in Europa, fermo restando il veto ad ogni forma di dumping sociale. Facendo il suo ingresso al Consiglio europeo, Juncker ha risposto alle domande dei giornalisti sulla direttiva Bolkestein, il provvedimento che dovra’ essere modificato dalla Commissione Barroso, per garantire la libera circolazione dei servizi in Europa ma mantenendo alti gli standard sociali e salariali.

‘’Abbiamo chiarito che c’e’ bisogno di un’apertura dei servizi -ha detto Juncker- ma sarei lieto che questa direttiva eliminasse il rischio di dumping sociale’’. Juncker ha spiegato: ‘’stiamo facendo una proposta in questo senso’’, che verra’ fromulata nelle conclusioni del summit tra i Venticinque capi di Stato e di Governo dell’Unione. Il presidente di turno della Ue comunque, ha detto di ‘’non essere preoccupato’’ per come sta procedendo il dibattito sulla direttiva e per le reazioni che ha suscitato in Francia.

(Ild/Zn/Adnkronos)