GUANTANAMO: GIUDICE BLOCCA TRASFERIMENTO DETENUTI IN PAESI STRANIERI
GUANTANAMO: GIUDICE BLOCCA TRASFERIMENTO DETENUTI IN PAESI STRANIERI
'BISOGNA DIFENDERE LORO DIRITTO APPELLO PRESSO CORTI USA'

Washington, 23 mar. (Adnkronos) - E’ di nuovo guerra tra la magistratura americana e l’amministrazione Bush per la questione della tutela dei diritti dei prigionieri di Guantanamo. Il giudice federale, Henry H. Kennedy, ha emesso infatti un ordine restrittivo, valido 10 giorni, che impedisce al governo di attuare il piano di trasferimento di detenuti dal controverso campo di prigionia allestito nella base militare a Cuba in prigioni di paesi stranieri.

Il magistrato intende cos avere il tempo per stabilire se la corte federale ha l’autorit di ordinare all’amministrazione di notificare ai legali dei detenuti la proposta del loro trasferimento sotto la custodia di governi stranieri. Per il giudice Kennedy infatti in gioco la tutela del diritto, sancito anche da una sentenza della Corte Suprema, dei 540 ‘combattenti nemici’ detenuti in maggioranza da oltre tre anni senza formali incriminazioni, di fare appello contro la loro detenzione presso i tribunali federali americani. (segue)

(Nut/Col/Adnkronos)