IRAQ: BUSH CHIEDE A CORTE SUPREMA DI BOCCIARE RICORSO REDUCI USA DEL '91
IRAQ: BUSH CHIEDE A CORTE SUPREMA DI BOCCIARE RICORSO REDUCI USA DEL '91
AMMINISTRAZIONE SI OPPONE A LORO RICHIESTE RISARCIMENTO A BAGHDAD

Washington, 23 mar. (Adnkronos) - E’ arrivata alla Corte Suprema l’insolita ‘guerra’ tra il comandante in capo delle forze armate americane, il presidente George Bush, ed i reduci della prima guerra del Golfo che, catturati e torturati dal regime di Saddam, chiedono all’attuale governo iracheno il pagamento di risarcimenti miliardari.

L’amministrazione ha infatti chiesto ai sommi giudici di non accogliere il ricorso di un gruppo di 17 ex prigionieri di guerra, che due anni fa sulla base di una legge varata nel 1996 hanno ottenuto che una corte federale ordinasse all’Iraq di pagare loro risarcimenti pari ad un miliardo di dollari. Un pagamento che, ha spiegato l’avvocato di stato Paul Clement, “metterebbe gravemente a repentaglio le finanze destinate agli obiettivi essenziali del nuovo governo iracheno”. (segue)

(Nut/Col/Adnkronos)