RCS: VITTORIO COLAO, C'E' IL MARGINE PER CRESCERE ALL'ESTERO
RCS: VITTORIO COLAO, C'E' IL MARGINE PER CRESCERE ALL'ESTERO
L'A.D. DEL GRUPPO, STIAMO VALUTANDO IL DIGITALE TERRESTRE ANCHE IN ITALIA

Roma, 26 mar. - (Adnkronos) - “La crescita per linee esterne non si pu pianificare, ma solo desiderare. Fatto sta che questa azienda ha le risorse per cogliere, se si presentasse, un’opportunit da 500-600 milioni di fatturato e da 100-150 milioni da utili”. Lo afferma, in un’intervista con ‘La Stampa’, Vittorio Colao, da circa otto mesi amministratore delegato di RcsMediagroup.

“L’obiettivo -spiega Colao- quello di essere bilanciati su pi paesi e su pi attivit dall’editoria classica a quella audio, video e Internet. Poi, certo, se in Italia ci fosse qualcosa di buono lo andremo a guardare. Ma il mercato italiano un po’ caro e un po’ chiuso”.

Riguardo ad un possibile interessamento del gruppo alla tv, l’ad dichiara: “Stiamo ancora guardando al digitale terrestre per valutare eventuali opportunit, mentre sulla tv analogica non c’ niente da comprare. In Spagna abbiamo poi due licenze digitali, una per la radio e una per la tv, e stiamo vedendo come farle partire. L’azienda -conclude- sta funzionando come deve. Siamo in un percorso virtuoso anche se il primo anno del piano quello che io chiamo ‘anno di cantiere’”.

(Vib/Ct/Adnkronos)