1 MAGGIO: BOLOGNA, ALCOOL A MANIFESTAZIONE NON VIOLA ORDINANZA
1 MAGGIO: BOLOGNA, ALCOOL A MANIFESTAZIONE NON VIOLA ORDINANZA
RISPOSTA ASSESSORE AD AN SU CONSUMO E VENDITA DURANTE FESTA IN PIAZZA MAGGIORE

Bologna, 2 mag. (Adnkronos) - Nessuna violazione dell’ordinanza comunale del 23 marzo scorso che detta il ‘Divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche durante le ore notturne del centro storico’, durante la grande festa organizzata in piazza Maggiore a Bologna in occasione del 1 maggio. A chiarirlo, nel corso dell’odierno consiglio comunale, stata l’assessore alle Attivit produttive Silvana Mura, rispondendo ai consiglieri di An, Patrizio Gattuso e Galeazzo Bignami. “La manifestazione stata regolarmente autorizzata”, ha spiegato Mura, sottolineando che “in caso di manifestazione il consumo all’interno della stessa non costituisce asporto e quindi non viola l’ordinanza”.

La risposta non ha soddisfatto i consiglieri di, An che chiedevano per quale motivo si fosse fatta eccezione alla norma comunale che impone il divieto dalle 21 di sera alle 6 del mattino. “Si tratta di una beffa, in questo modo si usano due pesi e due misure per commercianti che rispettano il divieto e gli ambulanti che invece hanno potuto vendere alcolici”, ha sottolineato Gattuso. “Una risposta offensiva”, secondo Bignami che ha accusato l’assessore “di non sapere interpretare le ordinanze che lei stessa scrive”.

(Mcb/Gs/Adnkronos)