BOLZANO: TARGA A STABILIMENTI CHE TRA IL '43 E IL '45 ASSUNSERO GIOVANI PER SOTTRARLI A DEPORTAZIONI
BOLZANO: TARGA A STABILIMENTI CHE TRA IL '43 E IL '45 ASSUNSERO GIOVANI PER SOTTRARLI A DEPORTAZIONI

Bolzano, 2 mag. - (Adnkronos) - Autorita' comunali ed una piccola folla di cirttadini hanno preso parte allo scoprimento, nella zona industriale di Bolzano, di una lapide in onore di proprieta' e dirigenze di sei stabilimenti bolzanini (Acciaierie di Bolzano, Lancia, Magnesio e Leghe di Magnesio, Alluminio, Feltrinelli Masonite, Calzaturificio Rossi), che, dall'8 settembre 1943 al 25 aprile 1945, assunsero diverse centinaia di bolzanini e anche di italiani di altre province per sottrarli al rischio concreto di deportazione nei campi di lavoro in Germania.

Nel corso della manifestazione, il presidente del Comitato promotore ing. Luigi Menegazzo, ha tenuto a fare presente che, in quella circostanza, ''proprieta' e dirigenza di quegli stabilimenti misero a repentaglio la propria tranquillita' ed affrontarono costi rilevanti per compiere un'opera umanitaria e di solidarieta' nazionale, in un momento particolarmente critico della storia del nostro Paese''; ed ha aggiunto che quel comportamento fu tanto piu' meritorio, in quanto, dopo la conclusione del conflitto, le aziende non chiesero ne' compensazioni e nemmeno riconoscimenti''.

(Waf/Gs/Adnkronos)