CAMPOBASSO: GARANTE PRIVACY, INFORMARE RISPETTANDO DIGNITA' VITTIME (2)
CAMPOBASSO: GARANTE PRIVACY, INFORMARE RISPETTANDO DIGNITA' VITTIME (2)
'RISPETTARE IL SEGRETO INVESTIGATIVO E PROFESSIONALE'

(Adnkronos) -Come gi accaduto in casi analoghi, il garante “richiama l’attenzione di quanti sono tenuti al segreto investigativo o professionale a verificare, sin da queste prime fasi, che la eventuale diffusione di dati sanitari avvenga in maniera conforma alle norme, seppur si rende conto che il fatto d’interesse pubblico e che oggetto di diritto di cronaca.I giornalisti, da parte loro - prosegue - valutino, con la massima attenzione e responsabilit, l’effettiva necessit di riferire dettagli e particolari non essenziali ai fini di una corretta informazione sulla vicenda’’.

Anche tenendo presenti le disposizioni penali che tutelano la riservatezza delle vittime di violenza sessuale (art.734 bis del codice penale). Il Garante ha ricordato che “la normativa sulla protezione dei dati personali, tutela la dignit e i diritti della personalit anche nei confronti di coloro che sono deceduti, i diritti dei quali possono essere fatti valere da chiunque vi abbia interesse”.

(Rco/Gs/Adnkronos)