COMO: PERIZIE CONFERMANO MORTE DOPO LO SCHIANTO DELL'ELICOTTERO
COMO: PERIZIE CONFERMANO MORTE DOPO LO SCHIANTO DELL'ELICOTTERO

Como, 2 mag. (Adnkronos) - Non stato l’incendio ma il violento impatto contro la montagna a causare la morte dell’equipaggio dell’elicottero Ab 212 precipitato lo scorso 26 aprile sul monte Palanzone, tra Faggeto Lario e Caglio in provincia di Como. A confermarlo sono i risultati delle autopsie effettuate sul pilota e il copilota del velivolo, Fabio Avella e Luca Grana. A confermarlo il Pm della Procura di Como titolare dell’inchiesta Giulia Pantano.

‘’L’esito degli esami autoptici non ha evidenziato nulla di rilevante -ha detto- i cinque militari sono morti a causa di un politraumatismo causato dal forte urto dell’elicottero contro la montagna’’. Cade cos definitivamente l’ipotesi di malore come era circolata appena dopo il tragico incidente. Al momento rimangono ancora due piste: quella dell’errore umano e quella del guasto meccanico. In queste ultime ore i periti incaricati dalla Procura di Como hanno portato a termine il reperimento dei pezzi del velivolo. ‘’L’esito del riscontro -assicura il magistrato- verr reso noto nei prossimi giorni’’.

(Cam/Lr-Gs/Adnkronos)