CREMONA: CINQUE PUGLIESI ARRESTATI PER RAPINA
CREMONA: CINQUE PUGLIESI ARRESTATI PER RAPINA

Cremona, 2 mag. - (Adnkronos) - Nel corso di un’operazione congiunta delle questure di Cremona e Parma, sono stati arrestati cinque pugliesi di Cerignola (Foggia). Si tratta di Matteo Di Tommaso, 25 anni; Giosu Branca, 30 anni; Antonio Delli Carri, 30 anni, Giancarlo D’Ambramo, 28 anni e Carmine Chieti, 30 anni. Per tutti l’imputazione quella di rapina aggravata. Secondo gli inquirenti i cinque sono responsabili di due colpi messi a segno nel cremonese; il 26 marzo del 2002 in una gioielleria di Piadena: bottino 75 mila euro; il 4 giugno del 2002 alla filiale della Cariparma di San Giovanni in Croce: bottino 30 mila euro. Dalle indagini emerso che i cinque arrivavano direttamente dal paese pugliese; compivano un sopralluogo nel cremonese e nel parmense e dopo, alcuni giorni, entravano in azione.

Una volta messo a segno il colpo, utlizzando sempre dei taglierini, ritornavano nel foggiano. Da quanto emerso, i cinque trovavano appoggio in abitazioni di amici e parenti trasferitisi nelle province del nord. L’inchiesta ha preso il via da Parma dove un sesto pugliese era stato arrestato per altre rapine. Quest’ultimo ha svelato alla polizia la composizione della banda dei pendolari del crimine. Un’altra decina di persone, residenti in comuni di Cremona e Parma, sono indagate per favoreggiamento personale.

(Rfi/Lr/Adnkronos)