DOPING: SPOLETO, DENUNCIATO OPERAIO CULTURISTA TROVATO IN POSSESSO DI SOSTANZE ILLECITE
DOPING: SPOLETO, DENUNCIATO OPERAIO CULTURISTA TROVATO IN POSSESSO DI SOSTANZE ILLECITE

Spoleto, 2 mag. - (Adnkronos) - A parziale conclusione di una mirata attivita’ infoinvestigativa nel settore dell’illecita diffusione di sostanze dopanti nelle palestre e nei circoli sportivi del comprensorio spoletino, i Carabinieri della Stazione di Giano dell’Umbria hanno deferito alla Procura della Repubblica di Spoleto un operaio spoletino di 30 anni, per i reati di ricettazione e violazione della disciplina della tutela sanitaria, delle attivita’ sportive e della lotta contro il doping.

Durante una perquisizione eseguita presso il domicilio dell’uomo, noto all’Arma come culturista dilettante e assiduo frequentatore di palestre della zona, i militari hanno rinvenuto numerosi medicinali, tra i quali 15 siringhe di somatropina ricombinante per uso sottocutaneo, circa 100 compresse di clembuterolo, mesterolone, aminoglute-timide, levotiroxina sodica e tamoxifene, nonche’ 35 fiale di glutatione sale sodico, stanozolol, testosterone, nandrolone e testoviron, tutte sostanze comunemente utilizzate per il doping, risultate illecitamente detenute e dunque sottoposte a sequestro penale dai carabinieri. (segue)

(Anr/Col/Adnkronos)