FRIULI: 60 ANNI FA L'ECCIDIO NAZISTA DI AVESINIS
FRIULI: 60 ANNI FA L'ECCIDIO NAZISTA DI AVESINIS
TESINI, RICORDARE E' NOSTRA RESPONSABILITA' IL 2 MAGGIO '45 VENNERO UCCISE 51 PERSONE IN PICCOLO PAESE FRIULANO

Udine, 2 mag. (Adnkronos) - ‘’Ricordare e’ una grande responsabilita’, non solo verso i protagonisti e i testimoni, ma soprattutto verso le nuove generazioni’’. Cosi’ il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Alessandro Tesini, intervenendo oggi alla celebrazione dell’anniversario dell’eccidio nazista di Avasinis (Udine), perpetrato il 2 maggio 1945, quando ormai in gran parte dell’Italia era stata festeggiata la Liberazione, e di cui furono vittime 51 persone, specialmente donne, bambini, anziani.

Il valore della testimonianza, nel corso della cerimonia, e’ stato reso vivo dalla lettura di alcuni brani del racconto ‘Requiem per i morti del 2 maggio’ della pordenonese Paola D’Agaro, nel quale sua madre, di Avasinis, ricostruisce la tragedia di sessant’anni fa vista attraverso gli occhi dei bambini del paese. ‘’Un anniversario che nel passare degli anni non perde in mestizia, ma acquista in consapevolezza civile’’ secondo Tesini che ha indicato nella conoscenza il fondamento per far crescere consapevolezza e discernimento.

(Neb/Gs/Adnkronos)