SALUTE: LA STORIA DI DEBORAH, 70 KG PERSI GRAZIE AL 'BISTURI' (4)
SALUTE: LA STORIA DI DEBORAH, 70 KG PERSI GRAZIE AL 'BISTURI' (4)

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - ‘’Ho di nuovo la mia vita, sono di nuovo io’’, ha concluso Deborah. Ma contro l’obesita’ ‘’la chirurgia deve essere l’ultima spiaggia’’, ha tenuto a precisare Umberto Parini, direttore della Scuola speciale Acoi (Associazione chirurghi ospedalieri italiani) di Chirurgia dell’obesita’, che forma ogni anno 15-20 specialisti.

Le liste d’attesa per farsi operare si allungano - soltanto in Campania vengono operati 250 pazienti l’anno su 750 che lo richiedono - ma i requisiti per accedere al bisturi sono molto precisi: ‘’Sovrappeso dell’80-90% sul peso ideale - ha elencato l’esperto - indice di massa corporea Bmi maggiore di 40, almeno 5 anni di obesita’ e almeno un anno di terapie serie fallite’’. L’eta’ ideale? ‘’Dopo la puberta’ ed entro i 65 anni - ha risposto il presidente della Societa’ italiana di chirurgia dell’obesita’ (Sicob), Nicola Scopinaro - perche’ dopo la perdita di peso non influenzerebbe piu’ l’aspettativa di vita’’.

L’iter e’ ben scandito: 4 giorni di ospedale per permettere al team medico di valutare l’opportunita’ dell’intervento e scegliere il piu’ adatto, l’operazione e check up ogni due settimane. Ma chi si opera (nel 70% dei casi donne) non deve farsi illusioni, e’ la raccomandazione degli specialisti: l’effetto del bisturi e’ come quello della dieta, la pelle ‘svuotata’ del grasso cede e per chi vuole eliminare certi inestetismi la strada resta la chirurgia plastica.

(Sal/Opr/Adnkronos)