VATICANO: GUARDIE SVIZZERE, PRIMO GIURAMENTO SOTTO BENEDETTO XVI (3)
VATICANO: GUARDIE SVIZZERE, PRIMO GIURAMENTO SOTTO BENEDETTO XVI (3)

(Adnkronos) - Alla cerimonia saranno presenti il sostituto segretario di Stato Vaticano Monsignor Leonardo Sandri, diversi cardinali e rappresentanti del corpo diplomatico. Le nuove reclute e i loro familiari saranno quindi ricevuti in udienza privata da Benedetto XVI.

Retribuite con 1800 franchi al mese, le guardie svizzere del Papa devono essere cattoliche, celibi, essere alte almeno 174 centimetri e avere meno di 30 anni. Non possono pernottare fuori dal Vaticano. Il giuramento ha sempre luogo il 6 maggio, data alla quale, nel 1527, durante il sacco di Roma, le guardie svizzere si trovarono a sostenere un’impari prova e solo il coraggio del capitano Kaspar Roist permise il salvataggio di Clemente VII dai Lanzichenecchi: con 147 soldati tent di difendere il Vaticano, mentre i rimanenti portarono il pontefice in salvo a Castel Sant’Angelo. Si racconta che i Lanzichenecchi uccisero Roist e le 147 guardie.

La Guardia svizzera fu istituita da Giulio II per difendere lo Stato pontificio. I primi 150 soldati svizzeri partirono nel novembre del 1505 da Lucerna alla volta del Vaticano, dove giunsero il 22 gennaio 1506. L’anno prossimo festegger dunque i 500 anni di esistenza.

(Nik/Gs/Adnkronos)