CDL: 'COMITATO TODI' LANCIA ROAD MAP PARTITO UNICO, RESTA PROBLEMA LEADERSHIP/ADNKRONOS
CDL: 'COMITATO TODI' LANCIA ROAD MAP PARTITO UNICO, RESTA PROBLEMA LEADERSHIP/ADNKRONOS
ADORNATO APRE DIBATTITO, AN E UDC DICONO SI CON VARI DISTINGUO

Roma, 4 mag. (Adnkronos) - ‘’Da alcuni partiti, Fi, An e Udc, sono gia’ arrivate risposte interessanti e incoraggianti.Esistono quindi le condizioni sufficienti di unita’ per poter costruire un solo grande Partito della liberta’, architrave dell’insieme della Cdl, punto di riferimento italiano del Ppe e di tutte le forze d’ispirazione cristiana, liberale, nazionale e riformista alternative alla sinistra’’. In una affollata sala stampa della Camera, l’azzurro Ferdinando Adornato illustra il documento ‘Cominciare il cammino’, promosso dal ‘Comitato Todi’, che sintetizza il progetto di partito unico del centrodestra lanciato in questi giorni da Silvio Berlusconi.

L’esponente di Fi indica una sorta di ‘road map’ in quattro punti per arrivare al nuovo soggetto politico in vista della sfida del 2006. Un percorso lungo, probabilmente accidentato che potrebbe scavallare anche le elezioni politiche, purche’ si realizzino ‘’tappe intermedie’’ come la Federazione. Una prospettiva che inevitabilmente apre nuovi scenari per il Polo, a cominciare dal problema della leadership. Un punto che continua ad animare il dibattito all’interno della coalizione, anche se oggi in tanti parlano di ‘’discorso prematuro’’ da affrontare quando ‘’il partito unico sara’ nato e, soprattutto, secondo le regole che si sara’ dato’’.

Chi invita a smorzare ogni polemica sul nascere, fanno notare fonti della maggioranza, punta a mettere la sordina ai mugugni che sotto traccia attraversano i vari partiti dell’alleanza, specialmente quelli piu’ riottosi all’idea di ‘’perdere la propria identita’ in un unico contenitore senza futuro’’. (segue)

(Vam/Opr/Adnkronos)