FECONDAZIONE: VOLONTE', SI VUOLE TORNARE A GIOCARE AL 'FAR-WEST'
FECONDAZIONE: VOLONTE', SI VUOLE TORNARE A GIOCARE AL 'FAR-WEST'
MOLTI ALLA CARICA CONTRO RUINI E LA CHIESA

Eoma, 4 mag. (Adnkronos) - “Martino, Rodot, Amato, molti sessantenni e settantenni sono alla carica contro Ruini e la Chiesa cattolica, contro il diritto all’astensione, contro una legge votata dal Parlamento, contro la prima norma italiana che combatte l’infertilit, valorizza la maternit e tutela la vita del bambino -dice Luca Volont, capogruppo dell’Udc alla Camera, a proposito del referendum sulla fecondazione-. Non un caso che alcuni esponenti di quella generazione siano impauriti dal futuro, ci che preoccupa l’assoluta mancanza di rispetto, il livore che trasuda dalle loro parole verso chi non la pensa come loro”.

Per Volont, “questi signori ‘perbene’ e di una certa et vogliono forse tornare a giocare al far-west come prima della legge 40, altro che cure pseudoscientifiche o diritti delle donne. Infatti ancor pi grave la menzogna contrabbandata per verit. Basterebbe guardare la pubblicit del Comitato Pannella dove un bravo oncologo afferma cose che nemmeno il pi sprovveduto dei genetisti si sarebbe mai sognato di contrabbandare come barzellette. Eccoli! Sono coloro che si commuovono per un cucciolo di foca o per una cagna gravida ma non per un embrione di uomo, rappresentano una Italia allucinata dalla propria superbia e vanagloria. Su tutto si staglia l’ormai seppellita indipendenza e il passato equilibrio di via Solferino dove, nelle ultime settimane, non c’ spazio per l’astensione”.

(Pol-Gmg/Gs/Adnkronos)