SCRITTORI: CASO SILONE - TAMBURRANO, O UN TRIBUNALE O UN GIURI'
SCRITTORI: CASO SILONE - TAMBURRANO, O UN TRIBUNALE O UN GIURI'
IL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE NENNI SI DIFENDE DA ACCUSE, ''IO NON HO SECRETATO CARTE''

Roma, 5 mag. - (Adnkronos) - Il ‘’caso Silone’’ rischia di finire in tribunale. Lo storico Giuseppe Tamburrano, presidente della Fondazione Pietro Nenni, ha annunciato infatti che dara’ mandato ad un avvocato affinche’ valuti se ricorrono gli estremi per una querela per diffamazione nei confronti dello studioso Dario Biocca, che da anni ipotizza che lo scrittore Ignazio Silone sia stato un confidente della polizia politica fascista, la famigerata Ovra.

Secondo Biocca, autore del libro ‘’Silone. La doppia vita di un italiano’’, appena pubblicato da Rizzoli, il professor Tamburrano avrebbe ‘’secretato’’ arbitrariamente delle carte dell’Ovra, nella disponibilita’ della Fondazione Nenni, in quanto compromettenti per Silone. ‘’La Fondazione Nenni non ha secretato un bel niente’’, replica Tamburrano. (segue)

(Sin-Pam/Opr/Adnkronos)