BASILICATA: CISL POTENZA, LOCOMOTIVA LUCANA E' FERMA (2)
BASILICATA: CISL POTENZA, LOCOMOTIVA LUCANA E' FERMA (2)

(Adnkronos)- ’’L’effetto scoraggiamento - dice Falotico - e’ confermato dal fatto che la percentuale di persone che cerca lavoro non attivamente o che non cerca ma sarebbe disponibile a lavorare raggiunge in Basilicata il 9,6 per cento contro il 5,6 per cento dell’Italia’’.

Sono sei le priorita’ per la Cisl per il rilancio: le infrastrutture strategiche che facilitino alle imprese lucane l’accesso ai mercati di sbocco piu’ promettenti (Balcani e Mediterraneo); la verifica e l’eventuale rimodulazione degli strumenti della programmazione regionale (Por, Pit, Leader) e negoziata (contratti di programma, patti territoriali); la fiscalita’ di vantaggio che orienti gli investimenti delle imprese verso tipologie di prodotti ad alto contenuto di innovazione, ricerca e conoscenza; la riforma degli incentivi alle imprese per privilegiare chi produce e crea occupazione e non chi realizza opifici e sbaracca subito dopo; le politiche energetiche conciliando il fabbisogno energetico e la tutela della salute e del paesaggio; le politiche del lavoro e della formazione orientate all’occupazione e non all’assistenza.

‘’Sotto questo profilo - conclude Falotico - la Basilicata non e’ all’anno zero avendo molti assi nella manica da giocare: petrolio, acqua, energia, aree industriali attrezzate, risorse umane qualificate’’.

(Nfr/Rs/Adnkronos)