BASILICATA: VACCARO (UIL), IN FUGA INDUSTRIE NAZIONALI E INTERNAZIONALI
BASILICATA: VACCARO (UIL), IN FUGA INDUSTRIE NAZIONALI E INTERNAZIONALI

Potenza, 10 mag. (Adnkronos) - “Dopo il rapporto Unioncamere sull’economia lucana diventa ancora pi urgente rilanciare la concertazione con sindacati, imprenditori e l’intero sistema delle Autonomie Locali “. E’ quanto sostiene Carmine Vaccaro, segretario provinciale Uil Potenza.

Nel rapporto 2005 dell’Osservatorio nazionale sui gruppi di impresa, Unioncamere segnala che in Basilicata essi hanno un’incidenza percentuale sul valore aggiunto del territorio pari al 13,4% (un milione 123 mila euro) e un’incidenza sul totale degli addetti al territorio pari al 18,3% (22.288 unit), con una presenza di 253 gruppi per sede, 85 capogruppo e 621 controllate. “In questi dati - aggiunge Vaccaro - c’ l’allarme che abbiamo lanciato in pi occasioni della “fuga” dalla Basilicata di grandi marchi nazionali ed internazionali che hanno fatto la storia dell’imprenditoria nel nostro Paese. Anche il destino della Fiat a Melfi come nel resto d’Italia a rischio. Sono in atto manovre preoccupanti per rendere lo stabilimento di Melfi ingovernabile e incapace di accettare le sfide della nuova Punto”.(segue)

(Nuz/Col/Adnkronos)