CONTRATTI: MARONI, UN ERRORE SUPERARE ACCORDO LUGLIO '93
CONTRATTI: MARONI, UN ERRORE SUPERARE ACCORDO LUGLIO '93

Roma, 10 mag. - (Adnkronos) - ‘’Sarebbe un errore superare l’accordo del luglio 1993’’. Il ministro del Welfare, Roberto Maroni, risponde cosi’ ai cronisti alle dichiarazioni del leader della Uil Luigi Angeletti di superare l’accordo fra Governo e parti sociali sull’inflazione programmata nel rinnovo dei contratti. ‘’L’accordo del ‘93 e’ stato utile in quell’epoca di forte inflazione -dice Maroni- per mantenere la dinamica salariale contenuta. Oggi c’e’ il problema opposto, cioe’ l’inflazione bassa e una dinamica salariale che sconta i bassi aumenti del decennio passato’’.

E allora, aggiunge Maroni, ‘’nulla vieta pero’ che con quel sistema si possa comunque arrivare a definire rinnovi contrattuali adeguati. Quel sistema di contrattazione che tiene conto, come punto fermo, dell’inflazione programmata va mantenuto. Bisogna, invece, intervenire semmai sui livelli contattuali, sulla riforma della contrattazione, ma no del metodo stabilito nell’accordo del ‘93’’.

(Rem/Zn/Adnkronos)