EDISON: SINDACATI PREOCCUPATI PER POSSIBILI CESSIONI E LICENZIAMENTI IN AEM
EDISON: SINDACATI PREOCCUPATI PER POSSIBILI CESSIONI E LICENZIAMENTI IN AEM
CON INDEBITAMENTO LA SOCIETA' SAREBBE IN BALIA DELLE BANCHE

Milano, 10 mag. - (Adnkronos) - Preoccupazione dei sindacati per il futuro dei dipendenti di Aem e per l’integrit della societ stessa. Con l’acquisto del 50% di Edison che comporterebbe per la cordata italiana un esborso di 2,5 miliardi di euro, Aem, secondo le organizzaiozni dei lavoratori, potrebbe trovarsi in bala delle banche ed essere costretta a vendere dei rami della societ o a procedere con licenziamenti.

Nonostante le assicurazioni del presidente Giuliano Zuccoli circa il potenziamento del settore gas, i sindacati hanno chiesto di fissare un incontro per stabilire il piano industriale della societ e sono pronti a difendere i possibili posti a rischio.

Secondo Enzo Greco, segretario generale Fnle-Cgil di Milano la societ milanese, che a fine 2004 contava 2.859 dipendenti (in calo di 75 unit rispetto all’anno precedente), “non dispone della liquidit necessaria per completare l’operazione di acquisto e dovr ricorrere a soci finanziari. Le banche si troveranno quindi a possedere una quota consistente della societ. La nostra preoccupazione concerne quindi i rapporti proprietari e i possibili riflessi sugli impiegati”. (segue)

(Mba/Pn/Adnkronos)