FIAT: BOYER-FREYSSENET, NON SARANNO OPERAZIONI FINANZIARIE A DECIDERNE FUTURO (2)
FIAT: BOYER-FREYSSENET, NON SARANNO OPERAZIONI FINANZIARIE A DECIDERNE FUTURO (2)

(Adnkronos) - Le imprese automobilistiche, secondo i due autori, sono chiamate a scegliere una strategia che combini le fonti di profitto possibili nel loro settore e gli autori analizzano le sei strategie messe effettivamente in atto in tempi moderni: qualit; diversit e flessibilit; volume; volume e diversit; riduzione permanente dei costi; innovazione e flessibilit. I principali attori dell’impresa (manager, tecnici, lavoratori, investitori) devono accordarsi sulla strategia e sui mezzi da adottare per perseguirla. Serve, insomma, un compromesso di governo d’impresa che coniughi politica di prodotto, organizzazione produttiva e relazione salariale.

Boyer e Freyssenet individuano sei modelli (taylorista, woollardista, fordista, sloanista, toyotista e hondista), di cui tracciano la traiettoria storica e le possibilit di sviluppo. Secondo gli autori non esiste e non mai esistita un’unica best way produttiva, come dimostra lo sviluppo in direzioni opposte di due aziende nipponiche come Toyota e Honda. Quando i modi di crescita si destabilizzano, inoltre, le imprese devono essere capaci di ricomporre i loro modelli produttivi.

(Sec/Rs/Adnkronos)