GERMANIA: CANNIBALE DI BERLINO CONDANNATO A 13 ANNI
GERMANIA: CANNIBALE DI BERLINO CONDANNATO A 13 ANNI

Berlino, 10 mag. (Adnkronos/Dpa) - E’ stato condannato a 13 anni di carcere il pittore disoccupato di 41 anni che e’ stato giudicato per cannibalismo nel processo iniziato a Berlino la settimana scorsa. Si tratta del secondo caso di cannibalismo in Germania che richiama alla mente quello di tre anni fa del cosiddetto ‘cannibale di Rotemburg’. Nell’ottobre scorso l’imputato aveva contattato sul web un professore di musica con il quale aveva fissato un appuntamento ‘galante’.

Quando i due si erano incontrati il pittore aveva ucciso la sua vittima e poi ne aveva fatto a pezzi il corpo, conservando alcuni resti in frigorifero con l’intento di mangiarli. Dopo aver scontato i 13 anni di carcere, il cannibale di Berlino dovra’ essere ricoverato in una clinica psichiatrica, secondo quanto ha stabilito il Tribunale berlinese sulla base della perizia psichiatrica. Per il pittore l’accusa aveva chiesto l’ergastolo, la difesa dieci anni di carcere.

(Ses-Pag/Opr/Adnkronos)