IRAQ: TRUPPE TOKIO RIMARRANNO NEL PAESE MALGRADO RAPIMENTO GIAPPONESE
IRAQ: TRUPPE TOKIO RIMARRANNO NEL PAESE MALGRADO RAPIMENTO GIAPPONESE

Tokio, 10 mag.- (Adnkronos) - Il rapimento di un giapponese in Iraq non avr conseguenze sul dispiegamento dei militari nipponici in Iraq, 550 uomini impiegati in compiti non combattenti nel sud del paese arabo. “In base alle attuali circostanze, non vi saranno conseguenze sulle attivit delle forze di autodifesa a Samawa. La situazione della sicurezza in quell’area non particolarmente preoccupante”, ha dichiarato il ministro della Difesa Yoshinori Ono.

Il gruppo islamico Esercito di Ansar al Sunna ha ieri rivendicato su un sito web il rapimento di un giapponese, mostrando il suo passaporto e una foto d’identificazione. Si tratta del 44enne Akihito Sato, che lavorava per una societ britannica di sicurezza basata a Cipro. Il ministero degli Esteri di Tokio ha confermato di aver emesso il passaporto e ha aggiunto che la Hart Society, dove lavorava Sato ne ha reso noto la scomparsa. “Se l’informazione della cattura di quest’uomo vera, faremo di tutto per liberarlo”, ha dichiarato il ministro degli Esteri Nobutaka Machimura. (segue)

(Cif/Col/Adnkronos)