RUANDA: ACNUR, MIGLIAIA IN FUGA DA PROCESSI PER GENOCIDIO
RUANDA: ACNUR, MIGLIAIA IN FUGA DA PROCESSI PER GENOCIDIO

Ginevra, 10 mag. (Adnkronos) - Migliaia di ruandesi sono fuggiti nel vicino Burundi per sfuggire ai processi per il genocidio del 1994, costato la vita ad 800mila tra tutsi e hutu moderati. Secondo dati forniti dall’agenzia per i rifugiati delle Nazioni Unite (Acnur), dagli inizi di aprile in 7mila hanno oltrepassato i confini, temendo vendette, massacri e rappresaglie. Il Ruanda ha istituito tribunali locali, detti ‘gacaca’ e giurie popolari, per processare presunti responsabili del massacro perpetrato dagli estremisti di etnia hutu.

Diventa quindi difficile sapere se tra chi fugge vi siano anche persone direttamente o indirettamente coinvolte nel genocidio. “La questione certamente complessa - ha ammesso la portavoce dell’Acnur, Jennifer Pagonis - ci sono tra loro persone coinvolte? Al momento sono considerati richiedenti asilo e stanno ricevendo assistenza umanitaria”.

(Abi/Ct/Adnkronos)