UE: FRATTINI - TERRORISMO, DIRITTI E IMMIGRAZIONE PRIORITA' COMMISSIONE (5)
UE: FRATTINI - TERRORISMO, DIRITTI E IMMIGRAZIONE PRIORITA' COMMISSIONE (5)
UN SERVIZIO CONSOLARE COMUNE PER I 25

(Adnkronos/Aki) - Al sesto posto compaiono la questione delle “Frontiere interne; frontiere esterne e visti”, riferito allo spazio Schengen, quello cio senza pi controlli di frontiera. Il documento ricorda che i 10 paesi che hanno aderito all’Ue nel 2004 entreranno nello spazio Schengen con le sfide che questo comporta. Importante in proposito la creazione, gi attuata, della nuova agenzia delle Frontiere (che avr sede a Varsavia). Ai fini di una efficace politica di visti l’Ue chiede il rafforzamento della cooperazione tra stati membri, e la creazione di “centri comuni di richiesta” per i visti, che potrebbe rappresentare “un primo passo verso un futuro servizio consolare europeo”.

Tra le priorit troviamo quindi la “Privacy e la sicurezza dei dati”, alla ricerca di un equilibrio tra sicurezza e privacy. All’ottavo posto figura la questione del “Crimine organizzato”, con l’obiettivo di sviluppare un “concetto strategico” per affrontare la piaga. “Lavorare verso una intelligence europea contro il crimine - si legge nel documento - uno dei pi importanti compiti in questo campo, che richieder gli sforzi comuni degli Stati membri, dell’Ue e delle sue istituzioni”.

La nona priorit e la decima riguardano la garanzia di un’”Area di giustizia effettiva” per tutti con la creazione di standard minimi comuni e l’effettivo accesso alla giustizia in tutta l’Ue. E, infine, all’ultimo posto figura , la necessit di “Condividere responsabilita’ e solidarieta’” tra stati membri per l’attuazione di questi punti.

(Gdr/Gs/Adnkronos)