CANNES: MICHAEL PITT, MAL DI STOMACO PER INTERPRETARE COBAIN
CANNES: MICHAEL PITT, MAL DI STOMACO PER INTERPRETARE COBAIN
IN CONCORSO 'LAST DAYS' DI GUS VAN SANT

Cannes, 13 mag. (Adnkronos) - Per interpretare meglio Kurt Cobain c’e’ voluto il mal di stomaco. A dirlo e’ Michael Pitt, protagonista di “Last days”, il film di Gus Van Sant ispirato agli ultimi giorni di Kurt Cobain, leader dei Nirvana suicidatosi nel 1994, presentato in concorso al Festival di Cannes. Nel film Pitt interpreta la parte di Blake, rockstar, e dei suoi ultimi giorni di vita passati da solo nella sua casa e nel bosco che la circonda.Nel cast anche Asia Argento e Kim Gordon.

“Il tentativo -spiega Pitt, gia’ protagonista di ‘The dreamers’- e’ spiegare cosa abbia portato al suicidio il personaggio. Blake si muove come qualcuno che ricorda la propria morte perche’ tutto quel che gli accadeva in quelle ore portava dritto alla morte. Era come vivesse in un flashback. Sul set avevo come l’impressione di portare un peso: sapevo che Blake doveva essere uno junkie, per interpretarlo ho cambiato dieta, ho mangiato legumi e insalate e mi e’ venuto un mal di stomaco che mi ha aiutato a muovermi come faceva Cobain”. (segue)

(Ken/Rs/Adnkronos)