CASA: BOLOGNA, ASPPI ATTIVA SPORTELLO INFORMATIVO SU CANONE CONCORDATO
CASA: BOLOGNA, ASPPI ATTIVA SPORTELLO INFORMATIVO SU CANONE CONCORDATO
SGRAVI FISCALI PER PROPRIETARI CHE SCELGONO NUOVA TIPOLOGIA CONTRATTUALE

Bologna, 17 mag. - (Adnkronos) - L’Asppi, associazione sindacale piccoli proprietari immobiliari ha realizzato, in collaborazione con il quartiere Savena di Bologna, uno sportello informativo sui canoni concordati.

“Il canone concordato - ha spiegato Angelo Marchesini, vicepresidente di Asppi Bologna - introdotto dalla legge 431 del 1998, prevede agevolazioni fiscali per il proprietario e l’inquilino e un canone calmierato rispetto ai valori del libero mercato. A Bologna l’azzeramento dell’Ici previsto dal comune per gli immobili affittati con questa tipologia ha avuto ripercussioni positive, tuttavia non riesce a decollare a causa della scarsa informazione”.

“A Bologna - ha continuato Marchesini - il 26% dei contratti stipulati sono concordati, di cui l’11,7% per immigrati e il 6% per studenti. Proprio per consentire un’informazione capillare i quartieri devono giocare un ruolo fondamentale”. (segue)

(Stg/Rs/Adnkronos)