CONFAGRICOLTURA: IN CALABRIA A RISCHIO SETTORE BIETICOLO
CONFAGRICOLTURA: IN CALABRIA A RISCHIO SETTORE BIETICOLO

Lamezia Terme, 17 mag. - (Adnkronos) - ‘‘La decisione della Sfir (Societ Fondiaria Industriale Romagnola) di interrompere a partire dalla campagna 2006 i contratti relativi al ritiro delle bietole nei comprensori della Calabria una scelta unilaterale ingiustificata che rischia di far scomparire una coltura particolarmente diffusa nelle aree agricole di Cosenza, Catanzaro e Crotone, dove tra l’altro non esistono alternative a questa coltura, compromettendo il reddito di tante aziende del settore’‘. Lo afferma in una nota il Presidente di Confagricoltura Calabria Francesco Macr dopo l’annuncio da parte della Sfir di non poter proseguire l’attivit di ritiro delle colture bieticole a causa dell’eccessiva onerosit dei costi di trasporto.

‘‘Questo assurdo provvedimento - prosegue il Presidente dell’Organizzazione degli imprenditori agricoli calabresi- un’ulteriore ‘mazzata’ alla gi fragile economia agricola calabrese ed ai tanti agricoltori che in questi anni hanno operato con passione e professionalit nel rispetto delle regole’‘. (segue)

(Prs/Col/Adnkronos)