YUKOS: KHODORKOVSKY RICONOSCIUTO COLPEVOLE DI QUASI TUTTI CAPI D'ACCUSA
YUKOS: KHODORKOVSKY RICONOSCIUTO COLPEVOLE DI QUASI TUTTI CAPI D'ACCUSA
MA LA SENTENZA DOVREBBE ESSERE PRONUNCIATA NON PRIMA DI ALCUNI GIORNI

Mosca, 17 mag. (Adnkronos/Marketwatch) - Il lungo e controverso processo contro l’ex numero uno e fondatore del colosso petrolifero russo Yukos, Mikhail Khodorkovsky, si avvia ad una conclusione. Il miliardario russo stato riconosciuto colpevole dal Tribunale di Mosca di quasi tutti i capi d’imputazione a suo carico, tra cui evasione fiscale, frode e appropriazione indebita.

Il giudice Irina Kolesnikova ieri ha cominciato a leggere le circa 300 pagine del verdetto e secondo gli avvocati dell’ex magnate la sentenza non arrivera’ prima di qualche giorno per via del tempo necessario a leggere l’intero documento.

L’imprenditore che oso’ sfidare il presidente Vladimir Putin finanziando i partiti dell’opposizione e rendendo note le sue stesse aspirazioni politiche, potrebbe essere condannato fino a 10 anni di carcere. Il quarantunenne Khodorkovsky e’ in carcere dall’ottobre del 2003.

I giudici non hanno mai concesso gli arresti domiciliari per paura che il ‘tycoon’ potesse fuggire all’estero, come hanno fatto altri ex oligarchi del paese. Secondo molti osservatori interni ed esterni alla Russia dietro l’attacco legale del governo contro Khodorkovsky e la stessa Yukos - condannata a restituire decine di miliardi di dollari al fisco e poi smembrata nei mesi scorsi - ci sarebbero state motivazioni prettamente politiche.

(Mdm/Gs/Adnkronos)