ZUCCHERO: CONFAGRICOLTURA, PENALIZZANTE PER CALABRIA DECISIONE DI SFIR
ZUCCHERO: CONFAGRICOLTURA, PENALIZZANTE PER CALABRIA DECISIONE DI SFIR
DAL 2006 GRUPPO SACCARIFERO NON RITIRERA' BIETOLE DA QUELLA REGIONE

Roma, 17 mag. - (Adnkronos) - “La decisione della Sfir di non ritirare le bietole prodotte in Calabria, e in particolare nel bacino del crotonese, a partire dal 2006, penalizza in modo irreversibile un importante bacino produttivo, che ha contribuito in maniera forte allo sviluppo della bieticoltura in Italia”. Una decisione che, a parere di Confagricoltura, dimostra l’urgenza di un piano di settore concordato, per delineare il futuro della filiera bieticola italiana. E’ il commento di Confagricoltura alla decisione del gruppo saccarifero romagnolo di notificare ai bieticoltori calabresi l’interruzione dell’attivit di ritiro della materia prima, per effetto dell’elevata incidenza dei costi di trasporto.

“Ci attiveremo - dice Confagricoltura - con le Istituzioni, in particolare con quella regionale, per promuovere un confronto costruttivo, finalizzato a dare certezze agli agricoltori crotonesi, soprattutto alla luce del processo di riforma dell’organizzazione comune di mercato che sta per entrare nella fase decisiva, e che potrebbe, se correttamente utilizzata, assicurare soluzioni adeguate”. (segue)

(Sec-Arm/Pn/Adnkronos)