ELEZIONI: CDL ESULTA PER VOTO SICILIA MA DEVE FARE CONTI CON BOOM AUTONOMISTI/RIEPILOGO (5)
ELEZIONI: CDL ESULTA PER VOTO SICILIA MA DEVE FARE CONTI CON BOOM AUTONOMISTI/RIEPILOGO (5)
LA RUSSA, ORA SINISTRA TREMA - ALEMANNO, DA SICILIA SEGNALI PRECISI

(Adnkronos) - Soddisfazione anche tra le file di Alleanza nazionale, che in questo voto siciliano ha avuto un buon riscontro: “Questo successo -dice il vice presidente vicario di An Ignazio La Russa- fa capire alla sinistra che se pensava di aver gia’ vinto si sbagliava di grosso e se qualcuno si era illuso che ci fosse ormai una Cdl destinata a perdere ogni battaglia oggi trema”. L’Unione di Prodi, quindi, insiste La Russa “non e’ imbattibile”. Ma per il partito di Fini, la vittoria in Sicilia e’ anche occasione per riprendere il discorso sul futuro della coalizione e sulla scelta tra partito unico o federazione.

Ora, secondo il ministro delle Politiche agricole Gianni Alemanno, il risultato della Sicilia “non deve essere occasione per una nostra autocelebrazione, ma deve servire per rilanciare il progetto di rinnovamento della Cdl verso nuove, piu’ ampie e differenziate aggregazioni”. Anche se alla vittoria di Scapagnini hanno contribuito le iniziative di Lombardo e di Musumeci, e “il moltiplicarsi delle liste operato da Lombardo va in senso diametralmente opposto alla logica del partito unico”. Il risultato elettorale in Sicilia, quindi, secondo Alemanno “e’ frutto di un positivo radicamento territoriale e di segnali politici precisi”. (segue)

(Pol-Fer/Opr/Adnkronos)