ELEZIONI: TABACCI, PER CDL VITTORIA SCAPAGNINI NON CAMBIA NIENTE
ELEZIONI: TABACCI, PER CDL VITTORIA SCAPAGNINI NON CAMBIA NIENTE
BERLUSCONI ASSUMA INIZIATIVA POLITICA DIVERSA, NEL 2006 NUOVO CANDIDATO

Roma, 17 mag. (Adnkronos) - La vittoria di Scapagnini a Catania “non cambia niente” e per se il centrodestra vuole salvarsi “occorre un’iniziativa politica diversa”. Lo afferma in un’intervista al ‘Quotidiano nazionale’ il presidente Udc della commissione Attivit produttive della Camera, Bruno Tabacci.

“E’ Berlusconi che deve trovare una soluzione adeguata”, dice Tabacci, che insiste: “Credo che bisogna arrivare al 2006 con un altro candidato”. Alla domanda se il nome sia quello del presidente della Camera Pier Ferdinando Casini, l’esponente centrista risponde: “L’ipotesi deve essere pilotata da Berlusconi. Bisognerebbe facesse come i grandi statisti democristiani del passato. Se la coalizione soffre, Berlusconi che deve trovare una soluzione”.

Quanto alle accuse lanciate dal premier sul potere di veto da parte di chi ha il 6% di voti, Tabacci sostiene che “prima Berlusconi prende atto che le cose vanno affrontate con il metro della politica, meglio . Sostenere che c’ un gruppo di persone ingenerose non serve. Se andiamo avanti cos ci sfilano la maggioranza senza che nemmeno combattiamo”.

(Pol-Fan/Gs/Adnkronos)