FI: CAROLLO, POTREI RIPENSARCI SE GHEDINI SCEGLIE COORDINATORE DI MIA FIDUCIA
FI: CAROLLO, POTREI RIPENSARCI SE GHEDINI SCEGLIE COORDINATORE DI MIA FIDUCIA
HA DETTO CHE FARA' L'ESPLORATORE, INTANTO RESTO AUTOSOSPESO

Roma, 17 mag. - (Adnkronos) - ‘’Allo stato, non ci sono novita’. Resto autosospeso.Credo che non sia utile per il partito rimanere a Roma, continuero’ a lavorare al Parlamento europeo e poi pensero’ a cosa fare’’. Giorgio Carollo, ex coordinatore veneto di Fi, autosospesosi dal movimento, non demorde. Il giorno dopo l’incontro ad Arcore con Silvio Berlusconi per un chiarimento politico sulla sua sostituzione con Niccolo’ Ghedini, legale del premier, l’esponente azzurro e’ a Roma. Passeggia in Transatlantico, a Montecitorio. ‘’Sono venuto qui a trovare i miei amici parlamentari’’, si schermisce quando gli chiedono cosa’ ci fa nella capitale e quale sara’ il suo futuro. Poi la butta li’:’’Ghedini ha detto che fara’ l’esploratore. Potrei ripensarci solo se verra’ trovato un coordinatore regionale che riscuota la mia totale fiducia...’’.

‘’Ghedini ha fatto sapere che svolgera’ solo il ruolo di esploratore. Bene -dice Carollo- Cerchi una persona che abbia un rapporto di totale fiducia con me. Serve un coordinatore che abbia le capacita’, sia bravo, conosca bene la realta’ del Veneto e possa mettersi subito a lavorare per la campagna elettorale, ormai alle porte.In ogni caso -avverte- dovra’ avra’ avere la mia totale fiducia, altrimenti continuo ad essere autosospeso da Fi’’. (segue)

(Vam/Rs/Adnkronos)