GIUSTIZIA: COMMISSIONE CSM, NUOVO CONCORSO PER SUCCESSIONE VIGNA A DNA
GIUSTIZIA: COMMISSIONE CSM, NUOVO CONCORSO PER SUCCESSIONE VIGNA A DNA
TRAMONTA IPOTESI DI RICORSO A CONSULTA SU PROROGA

Roma, 17 mag. - (Adnkronos) - Si riapra la ‘corsa’ per scegliere il successore di Piero Luigi Vigna alla guida della Direzione nazionale antimafia. E’ la soluzione scelta, a maggioranza, dalla commissione Incarichi Direttivi del Csm, chiamata ad esprimersi di nuovo dopo la decisione del governo di prorogare al 1 agosto l’incarico all’attuale ‘superprocuratore’. Una proroga contestata da pi parti, tanto che alcuni consiglieri si erano spinti ad ipotizzare il ricorso alla Consulta per conflitto tra poteri dello Stato sul provvedimento. Soluzione che per tramontata. Ora, sulla proposta della Commissione di ribandire il concorso, annullando quello precedente, dovr esprimersi il plenum di Palazzo dei Marescialli: forse gi tra domani e dopodomani, in ogni caso in tempi “brevi”.

Se la ‘corsa’ si riaprir prima dell’approvazione della riforma dell’ordinamento giudiziario, tra i nuovi candidati potr esserci ancora il pg di Torino Giancarlo Caselli, uno dei favoriti del precedente concorso assieme al procuratore capo di Palermo Piero Grasso. Una norma della riforma Castelli prevede infatti che i magistrati scelti per un incarico direttivo debbano assicurare almeno quattro anni di permanenza nell’incarico: avendo appena compiuto 66 anni, se il provvedimento passasse Caselli resterebbe ‘fuori’, visto che non potrebbe garantire per intero quel periodo.

(Arc/Pn/Adnkronos)