RAI: GIULIETTI, NESSUNO SI ILLUDA SU VOTO PRESIDENTE SENZA DG GARANZIA
RAI: GIULIETTI, NESSUNO SI ILLUDA SU VOTO PRESIDENTE SENZA DG GARANZIA
'POSIZIONE UNIONE DOVRA' EMERGERE DA RIUNIONE CON PRODI'

Roma, 17 mag. (Adnkronos) - “Il fatto che oggi la commissione di Vigilanza potr arrivare al voto sui 7 consiglieri, se la Cdl dopo un mese parteciper alla votazione, non vuol dire che si potr arrivare al voto dei due terzi della commissione sul presidente Rai senza un accordo su una direzione generale di garanzia”. A ribadirlo, poco prima della riunione decisiva della Commissione, il capogruppo dei Ds in Vigilanza, Giuseppe Giulietti.

“Sento dire -sottolinea Giulietti- che dopo il voto di oggi saremo costretti a votare il presidente che ci indicheranno gli azionisti, magari perch di centrosinistra. Ma noi, lo ribadisco, voteremo solo se ci sar una proposta contestuale di presidente e direttore generale di garanzia. Come ho gi detto -aggiunge l’esponente Ds- escludo che si possa votare qualunque presidente, anche se si chiamasse Romano Prodi, prima di conoscere il nome del direttore generale, che dovr garantire l’uscita da questa fase buia del servizio pubblico”.

“In ogni caso, credo che una decisione cos importante non debba essere affidata a posizioni personali: la posizione dell’Unione dovr essere condivisa in una riunione coordinata da Romano Prodi, cos come stato stabilito”, conclude Giulietti.

(Nex/Col/Adnkronos)