RAI: REDAZIONE RAI INTERNATIONAL AFFIDA A CDR 3 GIORNI DI SCIOPERO
RAI: REDAZIONE RAI INTERNATIONAL AFFIDA A CDR 3 GIORNI DI SCIOPERO
'AZIENDA RIFIUTA REINTEGRO 3 UNITA', DIA RISPOSTE IN PREVISIONE ELEZIONI 2006'

Roma, 17 mag. (Adnkronos) - L’assemblea di redazione di Rai International, riunitasi oggi, alla presenza del segretario dell’Usigrai, Roberto Natale, ‘’all’unanimita’ dei presenti, affida al Cdr un pacchetto di tre giornate di sciopero, per protestare contro le inaccettabili risposte dell’Azienda alle richieste avanzate della redazione. In una condizione cronica di carenza di organico, che ha portato negli anni Rai International ad essere la Testata Rai con il rapporto piu’ sbilanciato redattori interni, giornalisti precari (circa 30 a 50), l’Azienda ha rifiutato il reintegro di tre unita’ di organico perse solo nell’ultimo anno, interpretando tre assunzioni effettuate ormai due anni fa, come ‘reintegrazione anticipata del turn over’”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dal Comitato di redazione di Rai International.

“Interpretazione offensiva e ridicola che l’Assemblea di redazione respinge con forza -continua la nota- Se l’Azienda sostiene di avere facolta’ divinatorie sul turn over, non si spiega come non sia in grado di dare alcuna risposta sul futuro di Rai International neppure in vista dell’appuntamento elettorale del 2006 che vede, per la prima volta al voto gli Italiani nel Mondo. L’assemblea ritiene inoltre, che il progetto editoriale, ipotizzato dalla Direzione di Testata, per il trasferimento di una Line giornalistica alla rubrica televisiva ‘Qui Roma’, per far nascere il primo telegiornale per gli Italiani nel Mondo, non possa prescindere da un aumento dell’organico giornalistico. E questo anche in considerazione della massiccia presenza nel bacino ‘A’ dei colleghi a tempo determinato d Rai International”. (segue)

(Com-Frc/Opr/Adnkronos)