NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (6)
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (6)

Roma. “L’astensione un trucco. Un modo per sabotare il referendum e per chiedere di votare no senza dirlo. Rispetto le posizioni di chi si astiene, per non posso non considerare che il non voto non rappresenta una dimostrazione di forza”. Lo afferma il segretario dei Ds, Piero Fassino, in una lunga intervista a ‘L’Unit’, ribadendo la posizione del suo partito che vuole “migliorare la legge” e per questo “chiediamo quattro s per un atto d’amore in pi”. “Se coloro che vogliono difendere questa legge sono certi delle loro buone ragioni perch non chiedono ai cittadini di votare no? -chiede l’esponente della Quercia- Se non lo fanno, evidentemente, sono consapevoli che chiedere un voto per difendere la legge cos com’ risulterebbe impopolare”. Manca una settimana al voto e, fa notare Fassino, “dobbiamo rendere chiara agli elettori l’importanza di questa consultazione, l’importanza di recarsi alle urne e votare quattro s”. Anche perch, sottolinea Fassino, “non si tratta di un tema elitario” e per questo necessario che “ci sia una buona legge. Quella voluta dal centrodestra inadeguata”. (segue)

(Sin/Zn/Adnkronos)