FECONDAZIONE: BONATESTA (AN), RIDICOLE ACCUSE RADICALI A RAI
FECONDAZIONE: BONATESTA (AN), RIDICOLE ACCUSE RADICALI A RAI
REFERENDARI VOGLIONO CHE SI PARLI DI REFERENDUM ANCHE AL METEO

Roma, 5 giu. - (Adnkronos) - “Le accuse dei radicali alla Rai, con tanto di denuncia nei confronti del direttore generale Cattaneo per presunta mancata informazione sui referendum contro la legge in materia di procreazione medicalmente assistita, sono penose e ridicole”. Lo afferma in una nota il senatore di An in Vigilanza Rai, Michele Bonatesta, secondo cui quella dei Radicali “ la solita tattica, il solito piagnisteo dei capezzonidi: lamentano di essere oscurati, per andare in tv e alla radio a tutte le ore del giorno e della notte...". Bonatesta ricorda che “in Vigilanza, dati alla mano, e dati di un organismo indipendente come l'Osservatorio di Pavia, Cattaneo ha smentito la propaganda mistificatoria in merito ai referendum, spacciata dai fautori del ‘s’”.

“Il dg Rai -continua l'esponente di An- ha fornito la prova provata che fino a oggi, sui referendum, la Rai ha strainformato. E ha aggiunto che continuer a farlo fino all'ultimo”. Del resto, conclude Bonatesta, “basta accendere la tv o la radio in questi giorni per accorgersene. Quindi, che vogliono di pi i referendari, che di referendum si parli pure al meteo?”.

(Pol-Rif/Zn/Adnkronos)