FECONDAZIONE: DAI LUTERANI AI BUDDISTI, LA POSIZIONE DEI PRINCIPALI CULTI SUI REFERENDUM (8)
FECONDAZIONE: DAI LUTERANI AI BUDDISTI, LA POSIZIONE DEI PRINCIPALI CULTI SUI REFERENDUM (8)
PER ATEI E AGNOSTICI RAZIONALISTI LA QUESTIONE E' BIOLOGICA E NON TEOLOGICA

(Adnkronos) - Non fanno parte di una corrente religiosa, anzi, sono distanti da qualsiasi tipo di religione. Ma non per questo non hanno una loro ben precisa opinione riguardo la fecondazione e il referendum. Sono gli Atei e Agnostici Razionalisti, uniti in un’associazione chiamata Uaar, ed intendono rappresentare tutti gli atei e coloro che rifiutano qualsiasi legge da loro definita ‘paranormale’, che non sia suffragata da un teorema scientifico o una formula matematica.

Emerito rappresentante di questa associazione, il docente di Logica Matematica all’Universit di Torino, Piergiorgio Opifreddi, per il quale “quando si devono prendere delle decisioni di questo tipo, la prima cosa importante da ottenere il principio di separazione Stato e Chiesa. Se si fanno intervenire in queste problematiche delle categorie che sono estranee alla logica scientifica, si fanno veri e propri pasticci, come con la legge 40”.

“La discussione, in questo caso, -aggiunge ancora- tutta incentrata su qual’ il momento in cui l’embrione diventa persona umana”. (segue)

(Vib/Col/Adnkronos)