FECONDAZIONE: DAI LUTERANI AI BUDDISTI, LA POSIZIONE DEI PRINCIPALI CULTI SUI REFERENDUM/ADNKRONOS
FECONDAZIONE: DAI LUTERANI AI BUDDISTI, LA POSIZIONE DEI PRINCIPALI CULTI SUI REFERENDUM/ADNKRONOS
LIBERTA' DI COSCIENZA O NESSUNA MANIPOLAZIONE DELLA NATURA, ECCO LE LORO POSIZIONI

Roma, 5 giu. - (Adnkronos) - Se la Chiesa Cattolica invita all’astensionismo i propri fedeli, gli ebrei optano per tre ‘S’ ed un ‘No’ ed i musulmani sono sostanzialmente divisi, gli esponenti delle altre religioni sul territorio italiano sono in maggioranza propensi a lasciare libert di coscienza nel segreto dell’urna. Dai membri di ‘Scientology’ ai cristiani luterani, dai valdesi ai seguaci del culto degli sciamani indiani, cosa hanno anticipato all’ADNKRONOS gli esponenti delle altre comunit religiose presenti in Italia, a pochi giorni dal referendum del 12 e 13 giugno in cui gli elettori sono chiamati ad esprimersi a favore o contro la legge sulla fecondazione assistita, approvata dal governo Berlusconi.

Di rilevante importanza numerica, visto che tra evangelizzatori e ‘simpatizzanti’ arrivano a quasi 430mila, i fedeli del culto dei Testimoni di Geova rappresentano oggi la seconda religione italiana. Si recheranno alle urne mantenendo un certo distacco, anzi forse saranno in ben pochi ad andare a votare. E a parlare anome della comunit il portavoce della Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova in Italia, Giuseppe Amendola.

“La nostra Congregazione -afferma Amendola- ritiene che ciascun suo membro debba decidere in base alla propria coscienza addestrata secondo la Bibbia, che contiene i principi in grado di guidare la decisione di ogni individuo. Credo che molti di noi preferiranno astenersi da questo tipo di referendum”. (segue)

(Vib/Col/Adnkronos)