FECONDAZIONE: GLI OBIETTIVI DEI 4 QUESITI REFERENDARI (4)
FECONDAZIONE: GLI OBIETTIVI DEI 4 QUESITI REFERENDARI (4)
I PROMOTORI, IN NESSUN PAESE EMBRIONE E' RICONOSCIUTO COME PERSONA GIURIDICA

(Adnkronos) - Con il terzo quesito (scheda grigia), abrogando tra gli altri il primo comma del primo articolo della legge 40, cancella quella norma del provvedimento che equipara i diritti del concepito a quelli dei genitori. Nei Paesi a ordinamento liberale, sottolineano i promotori del referendum, non e’ in vigore alcuna legge che riconosca l’embrione come persona giuridica. “Stabilire che un ovulo fecondato ha gli stessi dritti di una persona nata un affermazione etica e di parte, che per rischia di avere conseguenze pratiche assai rilevanti”, sottolineano i sostenitori del ‘si’’, che intravedono il rischio che la tutela giuridica dell’embrione possa rappresentare un primo passo verso una modifica della legge 194 sull’aborto.

Quanti invece difendono la legge 40 escludono (anche se non tutti, per la verita’) che regolare nel modo previsto da questa legge la fecondazione medicalmente assistita possa in qualche modo rappresentare l’anticamera di una revisione della 194. E insistono sulla necessita’ di ritenere anche l’embrione una vita da difendere, anche sotto il profilo giuridico, fin dal concepimento. (segue)

(Pol-Fer/Zn/Adnkronos)