ULIVO: DE MITA, PRODI RISCHIA DI SPINGERSI SU POSIZIONI ANTI-PARTITO
ULIVO: DE MITA, PRODI RISCHIA DI SPINGERSI SU POSIZIONI ANTI-PARTITO
'SE LA FED DIVENTA IL LUOGO ESCLUSIVO DELLA POLITICA, L'UNIONE ANDRA' IN CRISI'

Roma, 5 giu. - (Adnkronos) - “Comincio a temere che questo atteggiamento di Prodi, per scelta propria o suggerimento di collaboratori disinvolti, spinga le scelte di Prodi su posizioni anti-partito, sull’accrescimento di ruoli personali nella politica”. La preoccupazione espressa da Ciriaco De Mita nel corso di un’intervista concessa al ‘Mattino’. “La politica l’arte della persuasione, della capacit di indicare, proporre e spiegare soluzioni -afferma- E la mediazione politica non l’arte dell’imbroglio o della spartizione, ma la capacit di ricomporre a sintesi le diverse opinioni”.

Per De Mita, “anzich discutere di come governare, da mesi se non da anni discettiamo di liste uniche e di partiti unici. La Margherita -specifica- un partito del centrosinistra. Che nell’Unione possa nascere, crescere e rafforzarsi una spinta per la coesione, la Fed, pu anche essere utile e opportuno. Immaginare per che la Fed sia il luogo esclusivo della politica anche dentro l’Unione, credo possa costituire un rischio. Se cos fosse, l’Unione che andr in crisi e dentro potrebbero verosimilmente nascere posizioni alternative. Ma questo -puntualizza De Mita- non coincide con programmi di terze forze o costituzione di equilibri, che emarginino le estreme come disegno prefigurato”.

(Sin/Zn/Adnkronos)