BANCHE: DEBENEDETTI, FONDAZIONI HANNO TROPPO POTERE
BANCHE: DEBENEDETTI, FONDAZIONI HANNO TROPPO POTERE
'GIUSTO L'EMENDAMENTO CHE CONGELA DIRITTO DI VOTO AL 30%'

Roma, 25 giu. - (Adnkronos)- “Le Fondazioni devono fare cio’ che prevede la legge: iniziative nel campo dell’arte, della scienza e della valorizzazione del territorio”. Il senatore diessino Franco Debenedetti lo afferma in un’intervista al ‘Messaggero’, considerando “giusto l’emendamento che congela il diritto di voto al 30%” perche’ “il patrimonio degli Enti non deve essere usato per garantire assetti proprietari dei loro istituti di credito”.

“Io sono -dice Debenedetti- il miglior difensore delle Fondazioni, dei loro patrimoni e della loro liberta’ di disporne per obiettivi di interesse per coloro che di quei patrimoni sono i veri ‘proprietari’ cioe’ i cittadini delle citt e regioni che con il loro lavoro, le loro imprese, i loro risparmi, hanno consentito che quei patrimoni si accumulassero negli anni, a volte nei secoli”. (segue)

(Ses-Pag/Pn/Adnkronos)