BANCHE: TAROLLI, POSITIVA POSIZIONE DEBENEDETTI SU RIDUZIONE RUOLO FONDAZIONI
BANCHE: TAROLLI, POSITIVA POSIZIONE DEBENEDETTI SU RIDUZIONE RUOLO FONDAZIONI
SPERIAMO CHE MPS CAPISCA CHE MERCATO HA SUA LOGICA

Roma, 25 giu.(Adnkronos) - “Il fatto che sull’emendamento al ddl risparmio relativo alle fondazioni ci siano state convergenze significative in commissione come quella di Nicola Latorre(Ds), Massimo Bonavita(Ds) e oggi Franco Debenedetti, e’ di buon auspicio affinche’, anche dentro il mondo pietrificato del municipio di Siena, si capisca che il mercato ha una sua logica e che i risparmiatori sono coloro che ne potranno beneficiare”. Il vicepresidente dei senatori Udc, Ivo Tarolli, commenta cosi’ le parole di Debenedetti. Il senatore, in particolare, ha spezzato una lancia in favore della proposta di modifica al ddl risparmio presentata dalla Cdl che congela al 30% il diritto di voto delle Fondazioni nelle banche da loro possedute. Un ritocco, questo, che, secondo Tarolli, “va proprio nella linea indicata a suo tempo sia da Amato, che da Ciampi e cioe’ verso il progressivo sganciamento dalla sfera gestionale delle banche da parte delle fondazioni”.

“Dopo ormai 13 anni -insiste- era auspicabile che anche la struttura pietrificata di Mps, come di altre casse di risparmio, prendesse atto di questo orientamento. Non si deve, pertanto, parlare di golpe, ma di un emendamento che va inteso come una ulteriore sollecitazione ad adattare una norma originaria”

(Ver/Gs/Adnkronos)