IRAP: BRUNETTA- CONVENEVOLE, ECCO PERCHE' IMPONE DEDUZIONI SELETTIVE (2)
IRAP: BRUNETTA- CONVENEVOLE, ECCO PERCHE' IMPONE DEDUZIONI SELETTIVE (2)

(Adnkronos) - Passando all’impegno del secondo governo Berlusconi, Brunetta e Convenevole scrivono ancora: “Nel dibattito sulla fiducia, il Governo si impegnato a dedurre nell’arco di un triennio tutto il costo del lavoro dalla base imponibile Irap”. “Questa operazione ha, per il solo 2006, un costo superiore ai 4mila milioni di euro ed in grado di abbattere solo limitatamente i costi delle aziende” aggiungono i due economisti nel loro intervento.

“Lo sgravio di un 1/3 del costo del lavoro sarebbe fruito massimamente dal settore oligopolistico interno -spiegano- dal momento che i suoi saggi salariali sono significativamente superiori a quello del settore esportatore”.

Per quanto riguarda gli ammortamenti e la deduzione del costo del lavoro “il primo passo -insistono Brunetta e Convenevole- consiste nel rendere equa la base imponibile. Questa operazione rende disponibile notevoli risorse (4500 milioni euro) che possono essere utilizzate per finanziare la deduzione di 1/3 del costo del lavoro ed un calo dell’aliquota al 4%. Il costo per l’erario di 752 milioni (minor gettito), mentre il beneficio per le imprese esportatrici e per gli altri settori interni nel complesso di 951 milioni di cui il 71% va alle imprese maggiori”. (segue)

(Fip/Pn/Adnkronos)