PENSIONI: INPS, NEI PRIMI 3 MESI 2005 DOMANDE IN CALO DEL 10,7%/ADNKRONOS (3)
PENSIONI: INPS, NEI PRIMI 3 MESI 2005 DOMANDE IN CALO DEL 10,7%/ADNKRONOS (3)

(Adnkronos) - Passando poi alle richieste accolte quelle di vecchiaia sono state 54.059, pari al 70% delle domande definite. Mentre le istanze di anzianita’ che hanno avuto il via libera dall’Inps sono state 51.306, (65,8% rispetto a quelle definite). Solo il 32,3% delle richieste di invalidita’ definite sono state accolte (12.972 unita’). E le richieste indirette accolte sono state 4.906, pari al 63,4% di quelle definite. Infine le reversibilita’ sono state 47.333 su un totale di 52.667 domande definite (pari all’89,8%).

Le giacenze relative alle domande di vecchiaia al 31marzo sono 63.354, in calo del 21,6% rispetto allo 80.806 dei primi tre mesi del 2004. In forte diminuzione anche le giacenze relative alle pensioni di anzianita’ che scendono a quota 51.810 contro le 84.546 dell’anno precedente (-38,8%). Mentre per quanto riguarda la categoria ‘invalidita’’ si passa da 27.089 a 25.289, con una riduzione piu’ leggera rispetto alle altre voci: -6,7%. Si torna a percentuali a due cifre, precisamente -29,6%, per le pensioni indirette le cui giacenze sono scese a 3.292 dalle 4.675 unita’ relative ai primi tre mesi del 2004. Infine la giacenza delle domande di reversibilita’ scende da 18.048 unita’ a 10.969, con una calo del 39,2%. Per questo tipo di prestazioni che, sottolinea l’Inps, ‘’spesso rappresentano l’unica fonte di reddito per il superstite e i suoi familiari, le sedi sono state sensibilizzate a ridurre al massimo i tempi di liquidazione’’.

(Sim/Opr/Adnkronos)