RCS: DELLA VALLE, BERLUSCONI NON PUO' SDOGANARE IMPRENDITORI POCO TRASPARENTI
RCS: DELLA VALLE, BERLUSCONI NON PUO' SDOGANARE IMPRENDITORI POCO TRASPARENTI
L'IMPRENDITORE, RICUCCI E' UN RAGAZZOTTO CHE HA FATTO IL PASSO PIU' LUNGO DELLA GAMBA

Roma, 25 giu. - (Adnkronos) - “Siamo sorpresi che Berlusconi sia entrato nel dettaglio di singole operazioni. Dovrebbe volare pi alto e siamo sicuri che se lo far sapr distinguere le imprese serie dagli affaristi dell’ultima ora. Non un ragionamento snobistico ma a tutela delle regole di questo Paese”. E’ quanto dichiara, in un’intervista a ‘La Repubblica’, l’imprenditore Diego Della Valle, sul tema della scalata a Rcs da parte dell’affarista milanese Stefano Ricucci.

“Ricucci -spiega Della Valle- un’invenzione di mezza estate, un ragazzotto che ha fatto il passo pi lungo della gamba e ora sta cercando il modo di uscire senza danni da un’operazione pi grande di lui. La regola d’oro quando si fanno operazioni di questo tipo quella del silenzio. Se invece si parla molto sintomo di debolezza”.

“Il problema che Ricucci -continua- non un imprenditore trasparente. Dovrebbe presentare un pedigree al mercato ed alle istituzioni facendo capire da dove prende il denaro. Tutto ci viene sempre annunciato ma mai realizzato. Non mi pare che da quelle parti vi siano capitali sufficienti a sostenere un’Opa. Finora abbiamo visto lanci di agenzia ridicoli e nessun lancio di Opa”.

(Vib/Pn/Adnkronos)